IL FUTURO DELLA SEO NEL MONDO DELL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE (IA)

Lo sviluppo rapido dell’intelligenza artificiale (IA) sta cambiando il panorama dell’ottimizzazione dei motori di ricerca (SEO). Man mano che l’IA avanza, molti professionisti della SEO si chiedono quale impatto avrà sulla loro industria e sul futuro della SEO in generale. In questo articolo, esploreremo il futuro potenziale della SEO nel mondo dell’IA.

TRAFFICO ORGANICO DEI MOTORI DI RICERCA

Il lancio di ChatGPT da parte di OpenAI, il 30 novembre 2022, è stato visto da molti come il primo attacco reale alla supremazia di Google come principale motore di ricerca nel mondo occidentale. In risposta, Google ha presentato il proprio strumento di chat basato su IA, Bard, che sarà gradualmente integrato nelle ricerche di Google.

Tuttavia, l’implementazione di Bard nel motore di ricerca e la crescente quota di mercato di ChatGPT, oltre alla sua implementazione in Bing, rappresentano una minaccia diretta per le query di ricerca informative. I siti web che dipendono fortemente dalle query di ricerca informative, come “come cucinare la pasta alla carbonara”, potrebbero perdere una quantità significativa di traffico nei prossimi 12 mesi. Al contrario, le parole chiave transazionali come “assicurazione sanitaria” o “acquistare un maglione Nike” probabilmente non subiranno l’impatto di questi sviluppi nei prossimi anni, poiché i chatbot basati su IA non possono rispondere a tali domande. O almeno, non ancora.

Inoltre, lo sviluppo di modelli di IA come Bard potrebbe non essere così rapido come previsto. Man mano che Bard viene implementato su Google, potrebbe sorgere una grande controversia tra gli editori, poiché è possibile che Google non colleghi le fonti su cui si basa il contenuto di Bard. Inoltre, la possibilità di informazioni non veritiere rimangono un problema significativo per i modelli di IA, con casi in cui sono stati consigliati libri che non esistono. Una completa invenzione da parte dell’IA.

IL RUOLO DEI BACKLINKS NEL FUTURO DELLA SEO: PIÙ IMPORTANTE A BREVE TERMINE?

Dato che lo sviluppo della generazione di contenuti basati su IA potrebbe portare Google a dare meno valore al contenuto, Google potrebbe dover cercare altri fattori esterni che determinano il valore di un sito web. Per questo motivo, i backlink potrebbero diventare un fattore di classifica ancora più critico per la SEO. Di conseguenza, a breve termine, potrebbe essere attribuito maggior valore al link building di alta qualità.

A LUNGO TERMINE

A lungo termine, si prevede che i chatbot basati su IA migliorino nell’aiutare i consumatori a completare le loro attività, inclusi l’acquisto o la raccomandazione di prodotti o servizi. Questo sviluppo potrebbe rappresentare una minaccia significativa per la SEO come canale di traffico. Tuttavia, è troppo presto per dire quanto rapidamente stia avanzando questo sviluppo e se anche i risultati di ricerca possono essere ottimizzati per questo. Alla fine, le risposte di un chatbot basato su IA devono provenire da dati raccolti da qualche parte.

OTTIMIZZARE IL TUO SITO WEB PER I BOT DI IA

In futuro, la SEO potrebbe avere uno strato aggiuntivo di ottimizzazione: l’ottimizzazione dei siti web per i bot di chat basati su IA. Un fattore cruciale da considerare è se questi strumenti rimandino alle fonti originali che hanno utilizzato per generare il loro contenuto. Per ora, sembra che Bing lo stia facendo. Tuttavia, per il Bard di Google, non è ancora del tutto chiaro.

CONCLUSIONE

Man mano che l’IA continua a svilupparsi, il futuro della SEO rimane incerto. Tuttavia, è chiaro che l’IA giocherà un ruolo sempre più critico nel funzionamento dei motori di ricerca. Senza dubbio, gli esperti SEO devono adattarsi a questi cambiamenti se vogliono rimanere competitivi. È essenziale abbracciare lo sviluppo della tecnologia per rendere il nostro lavoro più efficiente ed efficace. La chiave del successo continuerà a concentrarsi sulla creazione di contenuti di alta qualità, costruire link di alta qualità e monitorare le modifiche negli algoritmi dei motori di ricerca. Facendolo, i professionisti della SEO possono assicurarsi che il loro lavoro continui a essere impattante nel mondo sempre mutevole del SEO e dell’IA.

Alessandra è un Online Marketer presso l'ufficio di Seeders Barcellona. Si occupa di assistere i clienti, aiutandoli nell'ottimizzazione della loro visibilità online e nel raggiungimento del loro successo sul mercato italiano. Alessandra è appassionata di creazione di contenuti, link building e i social network.